I dati del Barometro Politico dell’Istituto Demopolis

Il Movimento 5 Stelle, in calo rispetto al 4 marzo, avrebbe oggi il 30%; la Lega, in crescita, conquisterebbe il 26%, guadagnando oltre 8 punti percentuali in poche settimane. Più distanti il PD al 19% e Forza Italia all’11%. Sono i dati del Barometro Politico dell’Istituto Demopolis che ha misurato il peso dei partiti.

Demopolis: il peso dei partiti alla vigilia della formazione del nuovo Governo

Alla vigilia della formazione del nuovo Governo, l’Istituto Demopolis ha scattato una fotografia del peso dei partiti: il Movimento 5 Stelle avrebbe oggi il 32,5%, la Lega – in crescita – otterrebbe il 24%. “In difficoltà – spiega il direttore di Demopolis Pietro Vento – appaiono quasi tutti gli altri partiti, con il PD in ulteriore calo al 17% e Forza Italia all’11%. La somma dei consensi elettorali a 5 Stelle e Lega supera il 56%”.

Verso il Governo M5S–Lega: l’opinione degli italiani

Un’ampia maggioranza vuol vedere all’opera le due forze politiche uscite vincitrici nel voto del 4 marzo: il 61% degli italiani si dichiara favorevole alla nascita del Governo Movimento 5 Stelle–Lega; contrario è il 39%. È uno dei dati che emerge dal sondaggio condotto dall’Istituto Demopolis alla vigilia della formazione del nuovo Esecutivo. 

Barometro Politico di maggio dell’Istituto Demopolis

Il Movimento 5 Stelle otterrebbe oggi il 34%; la Lega, con il 23%, diverrebbe secondo partito, guadagnando oltre 5 punti: sono i dati che emergono dal Barometro Politico dell’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento. Forza Italia perderebbe quasi un terzo dei consensi ottenuti poco più di 2 mesi fa, con un consistente travaso di voti verso la Lega: è un dato che, più di ogni altro, spiega probabilmente la scelta, compiuta da Silvio Berlusconi, di non ostacolare la nascita di un Governo tra Lega e Movimento 5 Stelle.

Quale Governo per l’Italia?

Le posizioni dei partiti appaiono di fatto immutate. Demopolis ha chiesto agli italiani quale alleanza di Governo sarebbe oggi preferibile: se un terzo dei cittadini guarda ormai ad un ritorno alle urne entro l’anno, 3 italiani su 10 continuano ad auspicare un Esecutivo del M5S con la Lega. Minoritario è, tra il 16 ed il 15 per cento, il sostegno ad un Governo dell’intero Centro Destra con il M5S e ad un Esecutivo tra Di Maio ed il PD; in coda un Governo del Centro Destra con l’appoggio del PD, indicato da appena il 6%.

Demopolis: il peso dei partiti ad un mese dal voto del 4 marzo

L’Istituto Demopolis ha misurato il peso dei partiti a un mese dalle Elezioni Politiche. Se si votasse oggi per la Camera, il Movimento 5 Stelle otterrebbe il 35%, guadagnando oltre 2 punti; medesimo trend per la Lega che, con il 20%, diverrebbe secondo partito. Si indebolirebbero il PD, con un punto in meno, al 17,8% e Forza Italia, in calo di un punto e mezzo al 12,5%.

Gli orientamenti sul nuovo Governo degli elettori di Movimento 5 Stelle e Lega

Con l’avvio delle consultazioni al Quirinale, la ricerca di una soluzione per la nascita di un nuovo Governo è nelle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. L’Istituto Demopolis ha analizzato gli orientamenti degli elettorati dei due partiti usciti vincitori dalle urne e che si contendono oggi Palazzo Chigi: i 5 Stelle e la Lega. 

Indagine Demopolis: quale Governo vorrebbero gli italiani

7 italiani su 10 appaiono convinti che si troverà un accordo per la nascita del Governo; appena il 19% degli intervistati è di parere opposto ed immagina un rapido ritorno alle urne: è uno dei dati che emerge dall’ultima indagine condotta dall’Istituto Demopolis.

Le ragioni del voto nell’analisi dell’Istituto Demopolis

L’Istituto Demopolis ha analizzato le ragioni che hanno indotto gli italiani a votare il M5S e la Lega: le variabili di scelta appaiono di rottura con il recente passato. Significativa è la strutturazione del consenso per macro-aree geografiche, ma colpisce anche il peso dei due partiti tra le generazioni più giovani: se avessero votato soltanto gli under 45, il Movimento 5 Stelle avrebbe conquistato il 41%, la Lega il 19%.