Demopolis: prima fotografia sugli scenari elettorali in vista delle Regionali di settembre

Mancano meno di 3 mesi all’appuntamento elettorale di settembre in 7 Regioni, dove i cittadini saranno chiamati alle urne per eleggere i nuovi Presidenti e rinnovare i consigli regionali: una competizione come sempre destinata ad incidere sui delicati equilibri del Conte bis. 


In 2 Regioni, l’Istituto diretto da Pietro Vento registra un netto vantaggio per i Presidenti uscenti: se si votasse oggi, il leghista Luca Zaia sarebbe riconfermato Governatore del Veneto con oltre 40 punti di distacco su Arturo Lorenzoni. Vincenzo De Luca, con il Centro Sinistra, tornerebbe alla guida della Regione Campania, superando Caldoro e Ciarambino. 

Mentre in Val d’Aosta sono ancora da definire le candidature, in altre 4 Regioni i giochi sono più aperti: il Centro Destra appare in vantaggio in Liguria con Giovanni Toti e nelle Marche con Francesco Acquaroli. Situazione opposta in Toscana, dove – secondo i dati dell’Istituto Demopolis per il programma Otto e Mezzo – il candidato Presidente del Centro Sinistra Eugenio Giani prevarrebbe oggi su Susanna Ceccardi. Più incerta appare la partita elettorale in Puglia, con la sfida tra Raffaele Fitto e Michele Emiliano. 

Nota informativa: l’indagine è stata realizzata dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, su un campione stratificato di 1.500 intervistati, rappresentativo della popolazione italiana maggiorenne, per il programma Otto e Mezzo (LA7). Supervisione della rilevazione demoscopica (24-26/06/2020) di Marco E. Tabacchi. Coordinamento del Barometro Politico Demopolis a cura di Pietro Vento, con la collaborazione di Giusy Montalbano e Maria Sabrina Titone.

Potrebbero anche interessarti