Gli italiani ed il futuro del Paese dopo i mesi del Covid

Dopo i lunghi mesi di emergenza, gli italiani stanno progressivamente recuperando fiducia. Il 54%, la maggioranza assoluta dei cittadini, guarda con ottimismo al futuro del Paese dopo il Covid: è il primo dei dati che emerge dall’indagine realizzata dall’Istituto Demopolis per il programma Otto e Mezzo.
Sono molte le differenze rispetto agli anni del Dopoguerra: per circa i due terzi degli intervistati, manca oggi il senso di comunità e lo spirito di sacrificio di allora. Il 52% segnala che il Paese era decisamente più povero, evidenziando anche che oggi sono molte di più le disuguaglianze.

L’Italia dopo l’emergenza: cresce la fiducia nella ripresa economica

La maggioranza assoluta degli italiani, il 52%, ritiene che la situazione economica del Paese migliorerà nei prossimi 12 mesi: è uno dei dati che emerge dall’indagine condotta per Radio1 Rai dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento.
Dopo 16 mesi di emergenza, le famiglie stanno progressivamente recuperando fiducia.
Cresce l’ottimismo sulla ripresa economica, ma i cittadini restano più scettici sull’evoluzione del mercato del lavoro: è molto più ridotta la percentuale di quanti confidano in un effettivo incremento dell’occupazione.

Il peso dei partiti nel Barometro Politico di giugno dell’Istituto Demopolis

Se si votasse oggi per le Politiche, la Lega si confermerebbe primo partito con il 21,3%: si riduce ulteriormente il vantaggio su Fratelli d’Italia, in crescita al 19,5%, che sembra beneficiare sempre più del ruolo di opposizione. Il Partito Democratico avrebbe il 19,4%, il Movimento 5 Stelle il 16,8%. Staccata, al 6,7%, Forza Italia. È la fotografia sul peso dei partiti scattata dal Barometro Politico di giugno dell’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento.

La federazione di Centro Destra nell’opinione degli elettori

L’Istituto Demopolis ha misurato l’opinione degli elettori sull’ipotesi di una federazione del Centro Destra che includa i partiti che sostengono il Governo Draghi. La proposta, avanzata da Salvini, è apprezzata dal 70% degli elettori della Lega; più disorientati appaiono gli elettori di Forza Italia, con un 44% di favorevoli, un 31% di contrari ed un quarto che non esprime per il momento un’opinione. Una netta contrarietà viene espressa invece dal 63% di chi vota il partito di Giorgia Meloni.

Sondaggio Demopolis: gli italiani, il Covid e le vaccinazioni alla vigilia dell’estate

Mentre procedono le riaperture e 3 regioni sono già in zona bianca, gli italiani si avviano alla stagione estiva con atteggiamenti differenti rispetto al Covid-19 che ne ha condizionato la quotidianità da oltre 15 mesi. Se per il 28% il peggio è ormai passato, il 12% pensa che ci si trovi ancora in piena emergenza; il 60%, la stragrande maggioranza dei cittadini, ritiene che la situazione sia oggi meno preoccupante, ma che sia comunque preferibile restare prudenti: sono i dati che emergono dall’indagine condotta dall’Istituto Demopolis.

2 giugno, sondaggio Demopolis: poco più di un terzo degli italiani ricorda che la Repubblica è nata nel 1946

Diritto al lavoro, democrazia, libertà personale: è il podio dei 3 valori della Repubblica ritenuti oggi più importanti dagli italiani. I dati emergono dal sondaggio condotto per Radio 1 Rai dall’Istituto Demopolis.
La memoria degli italiani vacilla ancor di più sulla data di nascita della Repubblica che si festeggia il 2 giugno”. Al quesito posto da Demopolis, “ricorda in che anno è nata la Repubblica?” poco più di un terzo degli italiani, il 35%, risponde correttamente citando il 1946: l’anno del Referendum in cui in Italia votarono per la prima volta anche le donne.

Sondaggio Demopolis: i primi 100 giorni del Governo Draghi secondo gli italiani

6 italiani su 10 esprimono fiducia nel Premier Mario Draghi: è il dato che emerge dal sondaggio realizzato dall’Istituto Demopolis, dopo i primi 100 giorni di Governo. La fiducia nel Presidente del Consiglio si differenzia significativamente in base alla collocazione politica dei cittadini.
Demopolis ha chiesto quale partito, tra le forze di maggioranza, stia maggiormente incidendo sulle scelte del Governo Draghi: il 34% sostiene che a pesare di più sia oggi la Lega.

Barometro Politico di maggio dell’Istituto Demopolis: come cambia il consenso

Se si votasse oggi per le Politiche, la Lega sarebbe primo partito con il 21,5%: si riduce il vantaggio sul PD che otterrebbe il 20% e su Fratelli d’Italia al 18,4%, che sembra beneficiare del ruolo di quasi unica opposizione; il Movimento 5 Stelle avrebbe il 16,5%. La distanza tra le prime 2 forze politiche si è ridotta ad 1 punto e mezzo.
È la fotografia sul peso dei partiti scattata dal Barometro Politico dell’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento.

Analisi dell’Istituto Demopolis: il Movimento 5 Stelle verso la guida di Giuseppe Conte

Il futuro dei 5 Stelle, con probabili effetti sul consenso, appare destinato a legarsi nelle prossime settimane a quello dell’ex Presidente del Consiglio Giuseppe Conte: secondo l’analisi Demopolis per il programma Otto e Mezzo, i 5 Stelle, se guidati dall’ex Premier, otterrebbero oggi il 19%; ma potrebbero contare su un bacino potenziale del 25%.
L’evoluzione e l’estrema mobilità del consenso al Movimento 5 Stelle emergono con evidenza nel trend decennale dell’Istituto diretto da Pietro Vento per LA7.

Chi siamo: profilo dell’Istituto Demopolis

Il metodo di lavoro di Demopolis, Istituto Nazionale di Ricerche diretto da Pietro Vento: clienti e prodotti, ambiti di analisi e di indagine, attività di consulenza e comunicazione. Demòpolis studia le tendenze della società italiana con competenze mirate nell’analisi dell’opinione pubblica, nelle indagini demoscopiche, nella ricerca sociale, politica e di mercato, nella comunicazione e nella consulenza strategica.

The Power to Know, and Act on, What Italians are Thinking, Doing and Feeling