Violenza sulle donne: la percezione del problema nell’indagine Demopolis per Radio1 Rai

Per il 53%, la maggioranza assoluta degli italiani, il problema della violenza sulle donne è ancora oggi sottovalutato nel nostro Paese. Per il 40%, invece, è un fenomeno della cui gravità, solo da qualche tempo, nel nostro Paese si è iniziato a prendere consapevolezza. È uno dei dati che emerge dal sondaggio, condotto per il GR e Radio1 Rai dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

Gli italiani e la povertà educativa minorile nell’era Covid: indagine Demopolis per l’impresa sociale Con i Bambini

A pagare il prezzo degli effetti a lungo termine dell’emergenza Coronavirus saranno i più piccoli: ne sono convinti oggi i due terzi degli italiani. Con le limitazioni imposte dall’urgenza sanitaria di contenere la pandemia e con la sospensione traumatica della continuità scolastica, si profila molto alto il costo sociale ed evolutivo imposto ai minori dal Covid-19. Sono alcuni dei dati che emergono dall’indagine condotta dall’Istituto Demopolis per l’impresa sociale Con i Bambini.

Barometro Politico di novembre dell’Istituto Demopolis: l’effetto Covid sul peso dei partiti

La Lega, sia pur in calo di consensi, resta oggi con il 23,5% primo partito nel Paese; il Partito Democratico avrebbe il 21%. Alla pari il Movimento 5 Stelle e Fratelli d’Italia, che otterrebbero il 15,4%: è la fotografia odierna del peso dei partiti scattata dal Barometro Politico dell’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento.
L’emergenza Covid ha influito non soltanto sul peso dei partiti, ma anche sull’evoluzione del rapporto di fiducia tra gli italiani, il Premier e le Regioni.

Indagine Demopolis: il nuovo DPCM nell’opinione degli italiani. Crescono i timori per la diffusione del Covid

Con un sondaggio condotto nelle ultime 24 ore, l’Istituto Demopolis ha analizzato l’opinione degli italiani sulle nuove misure atte a contenere l’aumento dei contagi da Covid-19. Il 38% le considera adeguate ed opportune; 3 cittadini su 10, pur ritenendole utili, sostengono che siano troppo localizzate e settoriali per potere davvero frenare il virus. Critico è invece il giudizio di un quarto degli intervistati, convinti che si tratti di limitazioni eccessive ed inopportune.

Demopolis: cresce la preoccupazione degli italiani per la seconda ondata del Covid-19

Con l’aumento dei contagi, tornano a crescere i timori degli italiani per la diffusione del Coronavirus: il dato emerge dal trend rilevato dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento. Dopo una netta flessione nella stagione estiva, la preoccupazione dei cittadini per il Covid è cresciuta di 30 punti nell’ultimo mese, raggiungendo oggi il 76%.

Demopolis: le priorità di Governo degli italiani

Sono le politiche per l’occupazione ed il lavoro la priorità assoluta indicata al Governo dall’83% degli italiani. Al secondo posto, con il 75%, gli investimenti nella sanità. Sul podio dei cittadini, con il 72%, anche la riduzione della pressione fiscale: sono i dati che emergono dall’indagine realizzata dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento. L’effetto dell’emergenza Covid modifica l’agenda dei cittadini: la sanità passa dal 5° al 2° posto, l’immigrazione scivola dal 4° posto di 15 mesi fa all’8° posizione di oggi.

Chi siamo: profilo dell’Istituto Demopolis

Il metodo di lavoro di Demopolis, Istituto Nazionale di Ricerche diretto da Pietro Vento: clienti e prodotti, ambiti di analisi e di indagine, attività di consulenza e comunicazione. Demòpolis studia le tendenze della società italiana con competenze mirate nell’analisi dell’opinione pubblica, nelle indagini demoscopiche, nella ricerca sociale, politica e di mercato, nella comunicazione e nella consulenza strategica.

The Power to Know, and Act on, What Italians are Thinking, Doing and Feeling

Il voto per le Regionali nell’analisi post elettorale dell’Istituto Demopolis

L’Istituto Demopolis ha analizzato i flussi elettorali tra il 2015 e il 2020 nelle principali Regioni interessate dal voto.
Dalle Regionali emerge un fattore particolarmente significativo per il successo di molti dei neo-Governatori: nelle motivazioni di scelta dei cittadini il voto al Presidente ha spesso prevalso sul voto al partito o coalizione: : è ciò che è accaduto, con estrema evidenza, con Zaia in Veneto e con De Luca in Campania.

Il voto referendario e gli effetti sullo scenario politico nell’indagine Demopolis

L’Istituto Demopolis ha analizzato il voto referendario in base alla collocazione politica degli intervistati: afferma di aver votato Sì il 96% degli elettori del Movimento 5 Stelle. Per il sì si è espresso anche il 71% di chi vota Fratelli d’Italia ed il 67% degli elettori leghisti. Più diviso il fronte del PD in seno al quale hanno optato per il sì poco meno di 6 elettori su 10. Significativo si è rivelato anche il sì espresso dall’83% di quanti non si riconoscono oggi in alcun partito politico.

Barometro Politico Demopolis: come è cambiato il peso dei partiti negli ultimi 12 mesi

Se si votasse oggi per la Camera, la Lega sarebbe con il 25,4% primo partito, seguita dal PD al 21%; il Movimento 5 Stelle otterrebbe il 16%, con Fratelli d’Italia al 15%: è la fotografia che emerge dal Barometro Politico dell’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento. Distanziati appaiono Forza Italia al 6,5%, la Sinistra di LeU al 3,4, Italia Viva al 3,2 e Azione al 2,5%.