I nuovi timori degli italiani

Mentre il Covid preoccupa ancora ampia parte dell’opinione pubblica, emergono in questi giorni tra gli italiani nuovi timori legati ai venti di guerra sui confini orientali dell’Europa.

Secondo il sondaggio condotto per il programma Otto e Mezzo dall’Istituto Demopolis, per il 75% degli italiani, servirebbe oggi un impegno più incisivo del Governo Draghi nel contenimento dei costi delle bollette di luce e gas per frenare la repentina crescita dell’inflazione. 2 cittadini su 3 sollecitano azioni diplomatiche, nella preoccupazione che si estenda ulteriormente il conflitto tra la Russia ed Ucraina, anche per le ulteriori conseguenze che potrebbe avere in termini di forniture energetiche per l’Italia.


Altri campi nei quali –secondo i dati Demopolis – servirebbe una più incisiva azione dell’Esecutivo sono, per il 65%, la crescita di “lavoro e occupazione”; per 6 su 10, dopo la dura lezione del Covid, gli investimenti nella sanità pubblica.