Gli italiani, l’ambiente e il cambiamento climatico

I cittadini, l’ambiente ed il cambiamento climatico

Più di 8 italiani su 10 hanno sentito parlare della giovane studentessa svedese Greta Thunberg e del suo impegno contro il cambiamento climatico: è uno dei dati che emerge dal sondaggio condotto dall’Istituto Demopolis per il TG3.

Nella percezione dell’opinione pubblica, il drastico cambiamento climatico è determinato prevalentemente dai comportamenti dell’uomo: ne è convinto il 75% dei cittadini intervistati. Per poco più di un quinto la causa va invece ricercata nella naturale evoluzione del clima.

Per la maggioranza assoluta degli italiani – secondo i dati Demopolis – l’impegno contro il cambiamento climatico dovrebbe essere prioritario e imprescindibile nell’agenda dei Governi. Per 4 intervistati su 10, invece, è una battaglia importante, ma da conciliare con le esigenze dello sviluppo economico.

Interessanti risultano le differenze in base alla collocazione politica degli intervistati. L’impegno sul cambiamento climatico è ritenuto prioritario dal 66% degli elettori del Movimento 5 Stelle e dal 63% di chi vota il PD. Molto più bassa, al 38%, appare l’attenzione in merito degli elettori della Lega, che ribadiscono le esigenze prevalenti dello sviluppo economico.