Enrico Letta segretario del PD. Sondaggio Demopolis per Otto e Mezzo

L’Istituto Demopolis ha misurato nelle ultime 24 ore l’opinione degli elettori del PD sull’ipotesi di affidare, dopo le dimissioni di Zingaretti, la guida del Partito Democratico all’ex Presidente del Consiglio Enrico Letta. Il 75% vedrebbe positivamente Letta quale nuovo Segretario del Partito Democratico. Di parere diverso il 16% degli elettori del PD intervistati da Demopolis per il programma Otto e Mezzo.

Demopolis: i primi giorni del Governo Draghi nella percezione dell’opinione pubblica

2 italiani su 3 si fidano del Presidente del Consiglio Mario Draghi, con un trend in crescita dal 58% del 5 febbraio al 66% di oggi: è quanto emerge dal sondaggio realizzato per Radio1 Rai dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento.
Per 8 italiani su 10 la sfida imprescindibile che il nuovo Governo dovrà vincere è quella sanitaria contro il Covid, strettamente legata alla campagna vaccinale.

Le dichiarazioni programmatiche del Premier Draghi nel giudizio degli italiani

Quasi 2 italiani su 3 hanno apprezzato le dichiarazioni programmatiche in Parlamento del nuovo Premier Mario Draghi: è il dato che emerge dall’indagine condotta dall’Istituto Demopolis per il programma Otto e Mezzo.
Quattro sono i punti più apprezzati: l’86% indica la mobilitazione per il rafforzamento e la velocizzazione del piano vaccinale; circa 3 cittadini su 4 citano l’impegno per la protezione di tutti i lavoratori colpiti dalla crisi e la necessaria riorganizzazione della sanità territoriale.

Gli italiani ed il Governo Draghi: indagine dell’Istituto Demopolis per Radio1 Rai

Il 68% degli italiani guarda con favore al Governo guidato da Mario Draghi; differente è l’opinione di quasi un quarto dei cittadini che preferirebbe invece tornare al voto in primavera. È uno dei dati che emerge dal sondaggio condotto nelle ultime 24 ore dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, per Radio1 Rai ed il Giornale Radio.
Nelle ore che precedono la formazione del nuovo Esecutivo, appaiono significative le differenze negli orientamenti degli elettori dei principali partiti.

Verso la nascita del nuovo Esecutivo: sondaggio dell’Istituto Demopolis

All’inizio della settimana decisiva per la risoluzione della crisi di Governo, l’opinione pubblica guarda con favore alla scelta compiuta dal Capo dello Stato Sergio Mattarella di affidare l’incarico all’ex presidente della BCE.
Nella propensione alla costituzione del nuovo Esecutivo, significative risultano le differenze in base all’orientamento politico degli elettori.
E’ quanto emerge dal sondaggio condotto per La7 dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento.

Barometro Politico Demopolis: il peso dei partiti nei giorni della crisi di Governo

Se si tornasse oggi alle urne, la Lega sarebbe primo partito con il 23%, con un vantaggio di quasi 3 punti sul PD, attestato al 20,2%. Fratelli d’Italia otterrebbe poco più del 17%, il Movimento 5 Stelle il 15%. È quanto emerge dal Barometro Politico dell’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, che ha misurato il peso dei partiti nei giorni più caldi della crisi di Governo.
Nell’attuale scenario, in termini di possibili coalizioni, i principali partiti del Centro Destra otterrebbero il 49% con un netto vantaggio sull’area di Centro Sinistra che sostiene il Governo e che raggiungerebbe con il Movimento 5 Stelle il 39%.

La crisi di Governo nella percezione dell’opinione pubblica

La maggioranza degli italiani non sembra aver compreso le ragioni per cui si è aperta la crisi di Governo: la ritiene inopportuna, in un frangente come quello attuale, il 56% dei cittadini. È uno dei dati che emerge dal sondaggio realizzato nelle ultime 48 ore per Radio1 Rai dall’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento.
Per superare la crisi, il 40% degli italiani opterebbe per un nuovo Governo Conte, con un rafforzamento della squadra di ministri. 1 su 5 propenderebbe invece per un Esecutivo a maggioranza più larga guidato da un Premier diverso da Conte. Favorevole ad un rapido ritorno al voto si dichiara circa un terzo degli intervistati.

Il secondo Governo Conte nella valutazione degli italiani: analisi Demopolis per Otto e Mezzo

All’indomani delle dimissioni del Premier, l’Istituto Demopolis ha chiesto agli italiani una valutazione sui 16 mesi del secondo Governo Conte: a promuovere l’operato dell’Esecutivo è i 41% dei cittadini.
Secondo l’analisi per il programma Otto e Mezzo, sono 5 i ministri più apprezzati del Governo uscente. Al primo posto, con il 36% il ministro della Salute Roberto Speranza, seguito al 33% dal titolare dell’Economia Roberto Gualtieri. Alla pari, al 32%, gli italiani indicano il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini.

Simulazione dell’Istituto Demopolis: peso dei partiti e seggi alla Camera in caso di elezioni

Se si tornasse oggi alle urne, la Lega sarebbe primo partito con il 23%, con un vantaggio di poco più di 2 punti sul PD, attestato al 20,8%. Fratelli d’Italia otterrebbe il 17%, il Movimento 5 Stelle il 15,5%. È quanto emerge dal Barometro Politico dell’Istituto Demopolis, diretto da Pietro Vento, che ha misurato il peso dei partiti nei giorni più caldi della crisi di Governo.
Demopolis ha realizzato anche una simulazione sull’attribuzione dei seggi con il Rosatellum nella nuova Camera a 400 nell’ipotesi di un ritorno alle urne. Il Centro Destra otterrebbe un’ampia maggioranza a Montecitorio: 225 seggi contro i 164 che andrebbero ai partiti che sostengono oggi il Governo.

La crisi di Governo nell’opinione degli italiani: sondaggio dell’Istituto Demopolis

La stragrande maggioranza degli italiani, il 70%, non sembra aver compreso le ragioni per cui si è aperta la crisi di Governo: il dato emerge da un sondaggio realizzato dall’Istituto Demopolis.
L’opinione pubblica appare piuttosto disorientata: in un frangente delicato come quello attuale, caratterizzato da un aggravamento dell’emergenza sanitaria ed economica, la scelta di Matteo Renzi – con le dimissioni delle ministre di Italia Viva – è ritenuta inopportuna da 2 italiani su 3.
Demopolis ha misurato anche la fiducia negli italiani nei principali leader politici: in testa alla graduatoria si conferma, con il 45%, il Premier Giuseppe Conte.